Lo scontrino diventa arte nei quadri tra realtà e sogno di Viapiana (B1-B2)

3

14 aprile 2014 di Paola Gagliano

La mosta di Luca Viapiana a New York

La mostra di Luca Viapiana a New York

Italyamonews ospita un articolo di Marina Colonna

”Per me la pittura è amore perché accetta qualsiasi cosa”. Con questa definizione, Luca Viapiana, giovane artista catanzarese, sintetizza il senso della passione che lo ha coinvolto già da bambino. Con la matita realizzava, a otto anni, i suoi primi disegni che firmava aggiungendo al suo nome una P puntata, per specificare il suo ruolo di pittore. Aveva le idee chiare su quello che doveva essere da grande. Ha coltivato la sua passione senza mai tradire le sue aspettative anche quando, nel 2002, un terribile incidente gli ha capovolto la vita privandolo anche dell’uso delle mani. La passione ha prevalso su tutto. Dopo una pausa di qualche anno, a causa del forte trauma che lo ha costretto su una sedia a rotelle, Luca ha ripreso a dipingere inventando pure un modo che gli facilitasse il movimento, e per mezzo di un guanto speciale da lui stesso disegnato, in poco tempo si è riappropriato della capacità di dipingere.

sintetizza (sums up – résume) da grande (grown up – adulte) tradire (betraying -trahir) capovolto (overturned – boulversé) a causa del (due to – en raison de) sedia a rotelle (wheelchair – fauteuil roulant) si è riappropriato (he has taken back – se appropié)

Autoritratto di Luca Viapiana

Autoritratto di Luca Viapiana

Oggi, a 36 anni, può vantare di esporre le sue opere a New York, nelle prestigiose sale dell’Agora Gallery, nel quartiere degli artisti, il West Village (25ma strada di Manhattan) dal 28 marzo fino al 17 aprile, in una collettiva “Sensorial Perspectives” (Prospettive Sensoriali), in cui gli artisti dimostrano la loro capacità di continua evoluzione. Luca è appena rientrato da New York dove per qualche giorno ha avuto la possibilità di confrontarsi con artisti provenienti da tutto il mondo. Ci ha spiegato di essere approdato a New York dopo aver partecipato ad un concorso a Livorno e ad una piattaforma web dedicata all’arte: “Celeste Prize”. Le sue tele sono subito state notate dagli esperti d’arte dell’Agora Gallery che lo hanno contattato.

vantare (be proud of -se vanter) esporre (to exhibit – exposer) confrontarsi ( to exchange views – échanger) provenienti da tutto il mondo (from all over the world -de partout dans le monde) approdato (arrived – arrivé) tele (paintings – tableaux) notate (noticed -remarqué)

Danae di Lica Viapiana

Danae di Lica Viapiana

A New York sono stati scelti otto quadri, quattro dei quali sono esposti “e sono quelli che – spiega Luca – sono i più rappresentativi, perché emerge la mia tendenza a dipingere la nostra cultura mediterranea e, infatti, c’è il mito ellenico di Danae, posseduta da Zeuss, in forma di pioggia d’oro; il dipinto con la cicogna crocifissa, in cui sono evidenti dei simbolismi legati alla cicogna nella cultura pagana prima, e cristiana dopo, e che stimola la proiezione dello spettatore: molti la vedono come un uccello crocifisso nella reinterpretazione del Cristo, molti altri, come un uccello che si sta librando nell’aria. E quando una tela stimola le diverse interpretazioni del pubblico, vuol dire che quella, è una tela riuscita.

sono stati scelti (were selected -ont été sélectionés) emerge (comes to light – est révelé) cicogna (stork – cicogne) librando (hovering – qui planait) riuscita (successful – reussi)

L’ altro quadro rappresenta una figura femminile in versione fashion con la mazza da baseball e con il viso coperto da una maschera antigas. Tanti elementi in contrasto tra di loro: da un lato sembra che la donna voglia aggredire lo stato di diritto; dall’altro, sembra ostentare un approccio modaiolo. Aggressiva ma femminile, rimane coperta da una maschera che rende indecifrabile il suo stato d’animo nell’ottica di creare una figura iconografica e statuaria. L’ultima tela, che è quella a cui sono particolarmente legato, si riferisce ad un gruppo di meduse dal colore rosso lampone e viola. Quando ho ripreso a dipingere, dopo l’incidente, ne ho disegnate parecchie; è un soggetto che raffigura un’entità fluttuante per antonomasia. Mi incuriosisce il suo incessante movimento che si coniuga bene con gli scontrini posti sulla base della tela che, invece, danno un senso compiuto”.

La cicogna crocifissa di Luca Viapiana

La cicogna crocifissa di Luca Viapiana

mazza (bat – batte) da un lato…dall’altro (on the one hand…on the other hand – d’une part…d’autre part) aggredire lo stato di diritto (to attack the rule of law – attaquer l’Etat de droit) ostentare (to flaunt – exhiber) modaiolo (trendy – à la mode) rende indecifrabile (scrambles – brouille) meduse (jellyfish – méduses) fluttuante (floating -flottant) per antonomasia (par excellence) coniuga (belnds – se marie) scontrini (receipts – tickets de caisse) senso compiuto (full meaning – tout son sense)

Ecco, la tecnica degli scontrini, appunto, è una delle evoluzioni nell’arte di Luca. Nel 2001, dopo tante sperimentazioni, tante prove, Luca dà vita alla sua prima opera con la tecnica del “pattern” e, cioè, con l’utilizzo di elementi che trovano una saldatura cromatica sulla tela. Luca realizza un autoritratto usando come base, sulla tela, dei normalissimi scontrini fiscali che “associati ad altri materiali – dice Luca – regalano un gradevole effetto finale dal punto di vista estetico e, in più raccontano in modo statistico momenti di vita delle persone.

Esiste quindi un legame tra chi ti fornisce tutti gli scontrini di cui hai bisogno e l’opera? Si, perché mi piace raccontare segmenti di vita di una persona in una chiave effimera, nella presunta necessità di quel periodo non consumistico, ma “altro”.

Quanto ti riconosci nella definizione attribuita alla tua pittura da un’esperta d’arte, Justine McCullough: “La sua opera multimediale è una miscela di mitologia senza tempo: moderna, estetica e realtà mondana”?

“Molto. Perché, io, in realtà, cerco di visualizzare qualcosa che sia svincolata dai parametri di tempo e spazio ben definiti. Le mie tele spesso visualizzano scenari che possono essere calati in una realtà contemporanea e visionaria nello stesso tempo. Per questo possiamo parlare di realismo onirico”.

Luca Viapiana dipinge una sua opera

Luca Viapiana dipinge una sua opera

sperimentazioni (trials – essais) dà vita ( realises – réalise) saldatura (welding -soudage) in più (moreover – de plus) segmenti di vita di una persona (segments of a person’s life – segments de la vie d’une personne) presunta (alleged – alléguée) miscela (blend – mélange) svincolata (realesed – libérée) posso essere calati (can be dropped -peuvent être déposé) realismo onirico (dreamlike realism – realism onirique)

Pillole grammaticali : le preposizioni di luogo e di tempo

Sono cinque le preposizioni che in italiano permettono di esprimere il luogo: a, in, per, da, su

Es: Espone le sue opere a New York

Lo ha costretto su una sedia a rotelle

Esporre nelle (in +le)prestigiose sale dell’Agora Gallery, nel (in +il) quartiere degli artisti

Luca è appena rientrato da New York

Si aggirava per la strada

 

Sono sempre cinque le preposizioni che permettono di esprimere il tempo: a, di, da, in, per

Es: La passione che lo ha coinvolto già da bambino.

Con la matita realizzava, a otto anni, i suoi primi disegni

Dopo una pausa di qualche anno Luca ha ripreso a dipingere

Dal 28 marzo fino al 17 aprile espone in una collettiva “Sensorial Perspectives”

Per qualche giorno ha potuto confrontarsi con artisti provenienti da tutto il mondo

In poco tempo si è riappropriato della capacità di dipingere

Ecco alcuni link per esercitarsi un po’ e per saperne di più di Luca Viapiana

http://www.lucaviapiana.com

http://www.cursoitaliano.com.br/2013/12/esercizi-sulle-preposizioni-e.html

http://parliamoitaliano.altervista.org/proposizioni-semplici-di-luogo/

http://parliamoitaliano.altervista.org/preposizioni-semplici-di-luogo-3/

http://parliamoitaliano.altervista.org/preposizioni-semplici-di-tempo/

http://parliamoitaliano.altervista.org/preposizioni-semplici-di-tempo-2/

http://www.scudit.net/mdeta_ese.htm

Buon lavoro!

 

Annunci

3 thoughts on “Lo scontrino diventa arte nei quadri tra realtà e sogno di Viapiana (B1-B2)

  1. Misterkappa ha detto:

    Bel post, mi piace 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Più votati

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: