Pillole/ Discorso diretto e indiretto

Lascia un commento

8 maggio 2014 di Paola Gagliano

Pillole grammaticali:discorso diretto e discorso indiretto

Per riportare quanto detto o pensato da un’altra persona possiamo usare il discorso diretto o il discorso indiretto. Il discorso diretto prevede l’utilizzo delle parole pronunciate dalla persona precedute dai due punti e dalle virgolette. Il discorso indiretto prevede invece che le parole pronunciate vengano riferite per mezzo di una frase subordinata introdotta da una preposizione retta da verbi esplicativi come: dire, affermare, asserire, sostenere ecc…
Ma come si trasforma una frase da discorso diretto a indiretto e viceversa?
Se la frase è affermativa nel discorso diretto si trasforma in oggettiva
Paola dice: “mamma va a comprare il pane”
Paola dice che mamma va a comprare il pane
Se la frase è interrogativa nel discorso indiretto si trasforma in interrogativa indiretta introdotta da se
Paola chiede:” mamma va a comprare il pane?”
Paola chiede se mamma va a comprare il pane
Nel passagio da discorso diretto a discorso indiretto la frase subisce delle modifiche:
– scompaiono i due punti e le viroglette
– quando il verbo delle reggente è al passato bisogna fare attenzione e cambiare il tempo del verbo nella frase subordinata nel discorso indiretto
Se nel discorso diretto il tempo della subordinata è al presente nel discorso indiretto diventa imperfetto
Paola disse : “la mamma va a comprare il pane”
Paola disse che la mamma andava a comprare il pane
Se nel discorso diretto il tempo della subordinata è al passato prossimo nel discorso indiretto diventa trapassato prossimo
Paola disse: “ la mamma è andata a comprare il pane”
Paola disse che la mamma era andata a comprare il pane
Se il verbo della frase subordinata è al futuro nel discordo diretto diventa condizionale passato
Paola disse: “la mamma andrà a comprare il pane”
Paola disse che la mamma sarebbe andata a comprare il pane
Quando invece il verbo della reggente è al presente o al futuro non si ha alcun cambiamento
Per quanto riguarda i pronomi personali e possessivi di prima e seconda persona diventano di terza persona
Paola disse: “Mia mamma compra il pane”
Paola disse che sua mamma comprava il pane
Infine bisogna fare attenzione agli aggettivi dimostrativi e alle espressioni di tempo e spazio. Ad esempio:
questo diventa quello
qui diventa li
oggi diventa quel giorno
ora diventa allora
ieri diventa il giorno prima

domani diventa il giorno dopo
Attenzione: la trasformazione degli indicatori temporali (ora, oggi, ieri ecc.) non è necessaria quando la frase è al presente

http://italyamonews.com/2014/04/28/wojtyla-e-roncalli-i-santi-testimoni-della-misericordia-di-dio-a1-a2/
Ecco alcuni link per esercitarsi un po’:
http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2746
http://parliamoitaliano.altervista.org/discorso-direttoindiretto/
http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/esercizi-corso-di-italiano/corso_di_italiano_33.aspx

Buon lavoro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Più votati

Classifica Articoli e Pagine

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: