Parole difficili/ Uso e significati di “chissà”

Lascia un commento

23 luglio 2015 di Paola Gagliano

Chissà è un avverbio nato dall’unione di chi e sa, ma in molti casi sostituisce chi lo sa. Esprime dubbio, incertezza e speranza. Viene utilizzato prima di se, quando, dove, come, dove, come, chi, che cosa e introduce frasi che possono essere sembrare interrogative, ma che in realtà sono esclamative.

Es: Chissà che un giorno non riesca a farne una professione.

Chissà se tornerò in questa città.

Chissà come andrà a finire.

Chissà può inoltre essere usato con valore frasale, con il significato di forse.

Es: Chissà, forse ha perso l’autobus.

Verranno alla festa? Chissà!

Attenzione: dopo chissà che ci vuole il congiuntivo.

Infine chissà che e chissà chi indicano rispettivamente qualcosa o qualcuno di indeterminato, non ben definito.

Es: Patrizia vuole chissà che!

Avrà combinato chissà che!

Se non li vendi i tuoi vestiti  andranno in mano a chissà chi.

Chissà chi può essere usato anche in senso ironico.

Qui l’articolo di riferimento per questa pillola lessicale.

 

Buon lavoro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Più votati

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: