L’Opera lirica candidata a capolavoro immateriale dell’Unesco(C1-C2)

Lascia un commento

6 ottobre 2015 di Paola Gagliano

Arena di Verona, Il Trovatore

Arena di Verona, Il Trovatore

È la forma d’arte per eccellenza. Un’alchimia di musica, canto, teatro e arti plastiche capace di portare in scena tutte le passioni umane in un unico spettacolo, emozionante ed intenso. È l’Opera lirica, o Melodramma, capolavoro italiano per il quale è stata avviata la procedura di candidatura all’Unesco come patrimonio immateriale dell’Umanità.

portare in scena (to stage – mettre en scène) capolavoro (masterpiece – chef d’œvre) procedura di candidatura (application process -processus de demande) immateriale (intangible – immatériel)

Il soprano Micaela Carosi

Il soprano Micaela Carosi

Al pari di un monumento o di un angolo di terra di rara bellezza, l’opera lirica italiana ha bisogno di essere protetta e soprattutto conservata. Ecco perché l’Associazione dei Cantori Professionisti d’Italia nel 2011 ha avviato la procedura per il riconoscimento del Melodramma come Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Un progetto ambizioso che, dopo quasi cinque anni di raccolta e catalogazione di documenti, è quasi giunto in dirittura d’arrivo. “Il corposo dossier è sottoposto a migliorie ed approfondimenti presso il Mibact, (Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo) – spiega Micaela Carosi soprano e coordinatrice tecnico scientifica del progetto – e speriamo che nei primi mesi del 2016 possa essere presentato all’Unesco”.

Al pari di (like – comme) conservata (preserved – préservé) Cantori (singers – chanteurs) corposo (hefty – gros) in dirittura d’arrivo (in the pipeline) migliorie (improvements – améliorations)  approfondimenti (in-depth analysis -approfondissement)

Salisburgo, La Bohème

Salisburgo, La Bohème

L’Opera Lirica è invenzione tutta italiana. Nasce in Italia alla fine del XVI secolo quando un gruppo di musicisti e intellettuali fiorentini, la “Camerata fiorentina”, in opposizione agli eccessi della musica polifonica del Rinascimento, volle fare rivivere la tragedia antica. La prima opera, ancora oggi  rappresentata, fu La Favola d’Orfeo, composta da Monteverdi nel 1607. Dopo Roma e Firenze, Venezia diventò rapidamente il centro dell’Opera e nel 1637 nella città lagunare  aprì la prima sala operistica che rese questa forma d’arte accessibile a un pubblico più ampio. Il Melodramma si diffuse presto in Europa e nel 1700 Napoli, Vienna, Parigi, Londra e Amburgo erano già importanti centri dell’opera lirica. Da allora il Melodramma è cresciuto, si è arricchito di virtuosisimi vocali e ha divertito e commosso milioni e milioni di spettatori. Tanto che non è sbagliato dire che in Italia è stato strumento di unificazione culturale, ancor prima che politica, e che oggi è principale veicolo di diffusione e insegnamento della cultura italiana e della lingua italiana nel mondo.

sala (hall – salle) rese (made – a rendu) più ampio (wider – plus large) (spread – s’est répandu) Da allora (sinde then – depuis)  commosso (touched – touché) Tanto che (with the result that – d’autant plus que)

Areana di Verona Madama Butterfly

Areana di Verona Madama Butterfly

“Il Melodramma. – si legge nel documento di presentazione del progetto – è una delle esperienze culturali più importanti della tradizione musicale dell’Occidente. Scrigno di cultura, bellezza e creatività, fucina di conoscenze orali e manuali è stato ed è laboratorio di tradizione e rinnovamento per tutte le professionalità che contribuiscono alla sua messa in scena”. Da Verdi a Puccini l’opera lirica  ha sempre avuto un forte legame con il territorio italiano da cui ha tratto non solo voci di enorme talento ma anche professionalità e competenze importanti, tramandate di generazione in generazione. Nei secoli, il Melodramma ha saputo, quindi, conservare e valorizzare la tradizione del bel canto riuscendo anche ad innovarsi e a conquistare, a tutti gli effetti, un posto nella lista dei capolavori del mondo.

Scrigno (treasure chest – cercueil) fucina (forge – forger) legame (bond – lien) da cui ha tratto (that gave her – qui a lui donné)  tramandatesi (passed down – transmises) conquistare (to achieve – gagner)

il tenore Fabio Armiliato

Il tenore Fabio Armiliato

Il dossier della candidatura è molto corposo, raccoglie numerosissime immagini e 20 schede ognuna dedicata ad una specificità del canto lirico come il recitativo secco, il recitativo accompagnato, l’aria, e la gestione del palato molle. È stato realizzato perfino un cortometraggio che, in dieci minuti, racconta la straordinarietà del bel canto italiano attraverso, tra l’altro, le testimonianze di importanti personalità del settore come il tenore Fabio Armiliato. Inoltre per portare avanti questo grandioso lavoro i Cantori professionisti d’Italia hanno creato  un sito internet dove con un click si può sostenere il progetto contribuendo, cosi,  alla promozione, alla salvaguardia e alla trasmissione alle future generazioni di questo preziosissimo bene immateriale che merita di essere trattato da pari a pari con i più bei monumenti archiettenoci ed artistici del mondo intero.

schede (file – fichiers) molle (soft – mous) cortometraggio (short film – court métrage) Per portare avanti (to carry out – pour mener) grandioso (great – grandiose) sostenere (support – appuyer) salvaguardia (preservation – préservation) merita (deserves – merite) trattato da pari a pari (as equals – comme des égaux)

Modi di dire con la parola “pari”

La parola pari nel suo uso più frequente vuol dire uguale, equivalente:

Es: Siamo pari d’altezza; a pari condizioni; ha ottenuto un numero pari di voti.

Ma viene spesso usata in espressioni molto comuni soprattutto nella linua parlata che necessitano una spiegazione in più. Eccole:

Al pari di: nello stesso modo

Es: Al pari di un monumento o di un angolo di terra di rara bellezza, l’opera lirica italiana ha bisogno di essere protetta e soprattutto conservata.

fare a pari e dispari : Tirare a sorte, puntando su un numero pari oppure dispari. In senso figurato, affidare al caso una scelta o una decisione.

Es: Facciamo a pari e dispari per decidere che inizia il gioco.

mettersi in pari/portarsi in pari: Annullare un distacco che separa da altri, oppure riguadagnare il tempo perduto. Si usa generalmente in riferimento allo studio, al lavoro e simili.

Es: Dopo cinque giorni di vacanza go bisogno di mettermi in pari con lo studio

Mettere a pari: fare quadrare i conti di un bilancio

Es: È stato difficile ma siamo riuscire a mettere a pari il bilancio

pari e patta: Risultato di parità, riferito in genere a una partita e simili. Si usa inoltre per una vendetta, una ritorsione e così via, quando si ricambia in ugual misura l’offesa ricevuta, e anche per dispute, contese, discussioni nelle quali alla fine non ci sono né vincitori né vinti.

Es: Dopo due ore di gioco la partitta è finita pari e patta.

Gli ho tirato la torta in faccia cosi adesso siamo pari e patta.

trattamento alla pari: Ospitalità che prevede vitto e alloggio in famiglia in cambio di piccole prestazioni di lavoro, in genere domestico.

Es: Sto cercando un lavoro in Irlanda come ragazzza all pari.

Trattare da pari: trattare qualcuno allo stesso livello

Es: Mi piace lavorare con lui perché tratta tutti da pari

Procedere di pari passo: avanzare con uguale andatura. Usato anche in modo figurato per dire che due persone stanno seguendo lo stesso percorso di vita o professionale

Es: Luisa e Maria stanno procedendo di pari passo nello studio. Hanno entrambe studiato legge e adesso hanno deciso entrambre di fare il magistrato.

Pari pari: testualmente alla lettera

Es: Giovanni ha copiato il compito pari pari da Luigimerita

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Più votati

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: