Pillole/ La forma impersonale

2

17 ottobre 2015 di Paola Gagliano

Nella forma impersonale il verbo espirme un’azione senza indicarne il soggetto. Nell’articolo “Si italiano, un social network per studenti ed insegnanti” ci sono molti esempi di forma impersonale vediamoli insieme per capire meglio l’utilizzo del si impersonale.

Prima di tutto è importante organizzare il proprio diario, caricando una proprio foto o una che si ritenga essere rappresentativa della propria persona. Dopodiché si può scegliere una foto di copertina tra quelle che abbiamo selezionato noi. Ognuna è corredata con link utili ed interessanti che permettono di scoprire l’Italia stando seduti davanti al proprio computer. Per farsi conoscere meglio dagli altri iscritti si possono scrivere le proprie parole ed espressioni preferite nel riquadro “Parole animate” e indicare le scuole in Italia che piacciono di più. Una volta che il proprio diario è pronto si può cominciare ad utilizzare il social a fini didattici.

Chi ritiene? Chi Sceglie? Chi si fa conoscere? La risposta è tutti. Sono azioni che possono fare tutti gli utenti del social che hanno dunque valore universale per cui si usa la forma impersonale.

– La forma impersonale si costruisce quindi nella maggiorparte dei casi utilizzando la particella si seguita da verbo alla terza persona singolare.

Es: si è davanti al computer e non in una classe

– Se la forma impersonale è seguita da un oggetto plurale, il verbo si usa alla terza personale plurale.

Es: Per farsi conoscere meglio dagli altri iscritti si possono scrivere le proprie parole ed espressioni preferite nel riquadro “Parole animate”

– Se ci sono degli aggettivi che si riferiscono alla forma impersonale sono espressi al plurale.

Es: A questo punto si è pronti per entrare nell’area “Comunichiamo”

– Se la forma impersonale è fatta con un verbo riflessivo il si viene preceduto da ci

Es: È uno spazio molto stimolante in cui ci si motiva a vicenda e ci si confronta con gli altri.

-Infine l’aggettivo possessivo della forma impersonale è: il proprio/ la propria/ i propri/ le proprie

Es: Una volta che il proprio diario è pronto si può cominciare ad utilizzare il social a fini didattici

-Oltre alla forma impersonale con il si“ esistono anche le forme impersonali

– con “uno” (colloquiale): Uno è più felice, se ha i propri amici accanto

-con la seconda persona singolare “tu”, con la prima persona plurale “noi”,  con la terza persona plurale “loro”  (colloquiale)

Per fare la spesa ci si mette più di un’ora. –  Per fare la spesa ci metti più di un’ora.

Quando si beve poco il corpo ne risente . –  Quando bevi poco il corpo ne risente

– con bisogna, occorre

Si deve andare a fare la spesa. –  Bisogna andare a fare la spesa.

Prima del viaggio si devono cambiare i soldi. – Prima del viaggio occorre cambiare i soldi.

Ecco alcuni link per esercitarvi un po’ ed un altro articolo con esempi di forma impersonale.

http://www.initalia.rai.it/esercizi.asp?contId=211&exId=312

http://www.initalia.rai.it/esercizi.asp?contId=211&exId=311

http://www.adgblog.it/2009/12/22/la-forma-impersonale/

Annunci

2 thoughts on “Pillole/ La forma impersonale

  1. Norberto ha detto:

    Ho cercato di registrarme al sito “Si italiano”, però non ho mai ricevuto una confirmazione la registrazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Più votati

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: