Una trappola per catturare l’essenza nera dell’universo (C1-C2)

2

2 dicembre 2015 di Paola Gagliano

materia neraC’è un gruppo di cacciatori appostati nel cuore silenzioso della montagna. Aspettano un bagliore, un segnale che dimostri l’esistenza di WIMP la particella di materia di cui molti suppongono l’esistenza ma che mai nessun ha visto. Lo scorso 11 novembre il laboratorio di fisica nucleare all’interno del Gran Sasso (INFN), massiccio montuoso più alto degli Appennini, ha inaugurato Xenon1T, il più grande rilevatore delle particelle misteriose che costituirebbero la materia oscura dell’universo.

appostati (lurked – cachés) bagliore (glow – lueur) suppongono (assume – supposent) rilevatore (detector – detecteur) oscura (dark – sombre)

Sotto 1400 metri di roccia i ricercatori di 21 equipe diverse hanno installato un enorme cilindro pieno di Xenon, un gas nobile molto pesante. Una trappola alta come un palazzo di tre piani, progettata per individuare e “fotografare” la piccolissima particella di materia che secondo gli scienziati costituisce il 26% dell’universo.

enorme (huge – énorme) trappola (trap – piège) palazzo (building – immeuble)

XENON1T

XENON1T

Gli uomini, gli oggetti, i pianeti, le stesse stelle sono, infatti, costituiti di una materia che rappresenta solo il 4% dell’intero universo. Il 26% sarebbe costituito da questa materia invisibile mentre il restante 70% da una energia oscura che spinge l’universo ad espandersi. L’esistenza della materia oscura era già nota nel secolo scorso in quanto seppur invisibile, fa sentire i suoi effetti con la gravità. Dimostrazione più evidente della sua esistenza è, ad esempio, la velocità di movimento delle stelle nella nostra galassia. Secondo la legge di Keplero, infatti, le stelle più vicine al centro della galassia dovrebbero ruotare più velocemente di quelle più esterne. In realtà si è constatato che la velocità di movimento delle stelle è uguale indipendentemente dalla loro posizione all’interno della galassia. Questo ha portato ad ipotizzare la presenza di una materia oscura più grande delle galassie che eserciterebbe una forza gravitazionale tale da condizionare la velocità delle stelle.

restante (remaining – restant) espandersi ( to expand – se dilater) nota -known -connue) Dimostrazione (proof – preuve) esterne (outer – de l’extérieur)si è constatato  (was found – a été constaté) indipendentemente (regardless – quelle que soit) ha portato (led – a conduit)  tale da condizionare (so as to determine – de façon à déterminer)

Una materia nera che non emette e non riflette luce e non interagisce in alcun modo con le altre particelle se non condizionandone la gravità. I fisici delle particelle le hanno dato un nome WIMP (weakly interactly massive particule) e hanno ipotizzato la sua costituzione dalla disintegrazione del bosone di Higgs. Ma malgrado i tanti rilevatori realizzati in molti laboratori nel mondo, non si è ancora trovata una prova della sua esistenza. Xenon1T, all’interno del Gran Sasso, è la nuova scommessa.  Dalla sua un esercito di mezzi, “cacciatori” decuplicati ( una squadra di 120 scienziati, 20 milioni di dollari a budget)  e, soprattuto, una tonnellata di Xenon in foma liquida  e gassosa, unica sostanza in grado di catturare Wimp e far fare agli scienziati del Gran Sasso la scoperta più importante del secolo

emette (emits – émets) interagisce (intercat – réagit) condizionandone (influencing – en influençant) malgrado (despite – malgré) scommessa (challenge – défi) cacciatori(hunters – chasseurs) decuplicati (tenfold -décuplé)

Gran_sasso_italia[1]L’idea alla base dell’ultima macchina cattura WIMP è semplice. La montagna e le componenti dell’esperimento sono dei filtri potentissimi che bloccano tutte le particelle esistenti e conosciute. Solo le particelle che non interagiscono con niente, le WIMP per l’appunto, possono dunque arrivare al cuore del cilindro e lasciare un segno nello Xenon che sarebbe immediatamente rilevato dalla macchina e mostrato al mondo. I responsabili del progetto sono molto fiduciosi. A febbraio Xenon1T entrerà in funzione e la speranza è che riesca a battere sul tempo XMas il concorrente giapponese, l’unico rilevatore a preoccupare Elena Aprile portavoce del progetto. Un primo bilancio sarà possibile già dopo venti giorni, ma l’esperimento dovrebbe durare un anno o due con il graduale passaggio da una e cinque tonnellate. E se Xenon1T non dovesse catturare la particella WIMP? Gli scienziati del Gran Sasso hanno già un piano B. Ingrandire la loro macchina cattura particelle per aumentare le possibilità di registrare un segno del passaggio di WIMP.

 alla base (behind – derrière) cattura(catch – attrape) lasciare un segno  (make a mark – faire une marque)(detected – détecté) fiduciosi (confident – confiants) entrerà in funzione (will operate – marchera) battere (to beat – battre) preoccupare (to worry – inquiter) portavoce (spokesman – porte-parole)  bilancio (assesment – évaluation) durare (to last – durer) graduale passaggio (gradual shift – passage progressif) Ingrandire (enlarge – agrandir)

materia nera 2Tuttavia c’è chi che ha dubbi sull’esistenza della materia oscura e non esita a muovere appunti ai fisici delle particelle. Alcuni conti non tornano. E cosi qualcuno invece di teorizzare la presenza di una materia non conosciuta ha pensato di cambiare la legge la cui validità è messa in discussione dai fenomeni registrati nell’universo. Come Mordehai Milgrom, fisico dell’istituto Weizmann De Rehovot in Israele che ha teorizzato una nuova legge sulla gravità. L’ha chiamata MOND (Modified Newtonian Dynamics) e spiegherebbe le curve di rotazione delle galassie ma non permetterebbe – precisano dal Gran Sasso – di dare una spiegazione alla formazione delle strutture dell’universo. Ecco perché qualcun altro sostiene che in realtà i fenomeni registrati nell’universo sarebbero la causa dell’interazione tra la materia nera ed una nuova legge. Solo il tempo potrà dire chi ha ragione.

conti non tornano (figures don’t add up – les chifres ne cadrent pas) è messa in discussione (is being challenged – este contesté) curve (curves – courbes) Ecco perché (that’s whyvoilà parce que) qualcun altro (somebody else – quelqu’un d’autre).

Parole difficili: Uso e significato di “appunto”

La parola appunto in italiano ha tre significati. Vediamoli insieme.

Appunto: sostantivo, vuol dire rapida annotazione su un pezzo di carta o altro di qualcosa che non si vuole dimenticare.

Es: Ho preso l’appunto dell’indirizzo

Appunto: sostantivo, vuol dire osservazione o rimprovero. Fare un appunto a qualcuno o muovere un appunto a qualcuno vuol dire fare sapere a quella persona che non si è d’accordo con lui/lei su una cosa fatta o detta.

Appunto: avverbio, vuol dire proprio, esattamente.

Es: Le cose stanno appunto come avevo detto io

Ti ho telefonato appunto per questo

In questo ultimo significato l’avverbio appunto può essere preceduto da altre parole che ne rafforzano il signifcato: per l’appunto, giust’appunto

Es: Solo le particelle che non interagiscono con niente, le WIMP per l’appunto, possono dunque arrivare al cuore del cilindro e lasciare un segno nello Xenon che sarebbe immediatamente rilevato dalla macchina e mostrato al mondo

Es: Stavo cercando giust’appunto te

 

Annunci

2 thoughts on “Una trappola per catturare l’essenza nera dell’universo (C1-C2)

  1. francesca ha detto:

    Molto interessante la notizia e, dunque, ottimo come approfondimento dell’esempio. Solo tre appunti, per l’appunto: 1-dubbio: ‘ho preso l’appunto dell’indirizzo.’ perché no: ‘ho preso un’appunto sull’indirizzo.’? 2-non c’é l’esempio per l’uso come sostantivo=osservazione o rimprovero. 3-correggere= da chanllenged a challenged.

    Mi piace

    • Paola Gagliano ha detto:

      Cara Francesca, grazie per il tuo commento e per avermi segnalato il refuso. Hoi aggiunto un esempio per l’uso di appunto come rimprovero o osservazione e si puo’ dire anche “ho preso un appunto sull’indirizzo”, ma attenzione, senza apostrofo perché appunto è maschile. Continua a seguirmi. Buone feste. Paola

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Più votati

Classifica Articoli e Pagine

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: